Prima di mettere la FIBRA in azienda devi leggerti questo!

fascio in fibra otticaTi faccio una premessa al volo: non è il solito articolo che ti spiega con mille tecnicismi cos’è la fibra e le distinzioni tra le varie tipologie sul mercato di questo tipo di connettività. Farò, come è giusto che sia, dei cenni che ti faranno perdere pochissimi secondi del tuo tempo (promesso) e che ti daranno un’infarinatura molto superficiale sull’argomento per introdurti al vero succo di quello che sto per dirti.

Voglio infatti dare importanti info a TE che stai valutando di installare la fibra in azienda ma non sei ancora convinto di fare questo passo e abbandonare la tua fidata adsl 7/20 mega o, se sei deciso su questo magari non sai quale operatore scegliere o quale offerta abbracciare.

Scommetto infatti che la tua preoccupazione, al di là dei pippozzi tecnici su FTTC, FTTS, FTTH e così via, sia quella di avere la maggior quantità di banda disponibile al minor prezzo possibile.

Ti prometto che se mi ascolterai fino alla fine uscirai carrozzato in modo e maniera da poter poi fare la tua scelta in tranquillità e sicurezza.

Pochi secondi di cenni tecnici

La fibra, come la pubblicizzano gli operatori telefonici si divide in:

  • FTTC – Fiber to the cabinet: la fibra arriva all’armadio telefonico e a te viene portata tramite il cavo di rame
  • FTTH – Fiber to the home: il fascio in fibra arriva direttamente presso la tua abitazione\azienda

Se non hai la fortuna di abitare a Milano, Roma o altre (pochissime) zone in Italia la FTTH non è roba per te, mi dispiace.

A te interessa quindi la FTTC.

Questa tecnologia la possiamo considerare a tutti gli effetti una “adsl sotto l’effetto di pesanti steroidi” e il motivo è semplice: arriva a te con i cavo in rame ed è quindi soggetta (in minor parte) alle problematiche delle classiche adsl 7 e 20 mega.

Le problematiche sono quelle che magari hai vissuto sulla tua pelle:

  • perdita di pacchetti
  • frequenti scollegamenti
  • assenza della portante
  • cavi in rame vecchi di 60 anni

e sicuramente molto altro ancora che spero mi racconterai qua sotto nei commenti non appena avrai finito di leggere.

Come ti ho già scritto sopra però queste problematiche ci saranno senz’altro ma in quantità minore. Non voglio infatti spaventarti e farti desistere dall’installare una fibra.. ANZI!

Fine del tecnicese, spero di non averti annoiato!

Cosa scegliere e in base a cosa farlo

In giro ci sono 1 milione di offerte e se tu scegliessi quella sbagliata potresti incasinarti non poco.

Normalmente le fibre base degli operatori maggiori (prendiamo per comodità Telecom e Vodafone in esempio) hanno un costo che va dai 30 ai 50 euro mensili.

Prezzo accattivante? Senza alcun dubbio! Considera che ti danno insieme anche 1 numero telefonico fisso, chiamate illimitate o quasi e altre amenità a seconda dell’operatore..

Quello che magari non ti aspetti e che, come ti dicevo, potrebbe incasinarti è che, in primis, il numero telefonico che ti forniscono insieme alla connettività (sia esso in portabilità da altro gestore o nuovo numero) è un Voip.

Magari di Vodafone lo sapevi (fanno praticamente solo quello!), Telecom invece spesso è un dato che viene omesso.

E questa è la prima problematica che ci tenevo a trattare anche se non mi inoltrerò ulteriormente nell’argomento dando giudizi o altro poiché ogni lettore ne trarrà le sue conclusioni:

  • per esempio il cliente monolinea che ha bisogno della linea analogica avrà stimoli diversi rispetto a te che hai 3 linee e sei senz’altro disposto a trasformare 1 delle 3 in Voip per avere la fibra.

La seconda problematica importante che dovresti considerare prima di accettare un contratto per la connessione in fibra risponde alla classica domanda: “ma la fibra che mi offre Telecom è uguale a quella che mi ha preventivato Vodafone?!?” O viceversa..

PS: Parlo con te, venditore di telecomunicazioni navigato Vodafone/Telecom, che sei già pronto con le tue ditina a battere sulla tastiera per prendere posizione e criticare, ti faccio presente (di nuovo) che prendo per esempio Telecom e Vodafone PER COMODITA’ DEL LETTORE e inoltre che, del tuo giudizio, me ne interessa tra lo zero e il nulla (indi per cui, se puoi, risparmia i diti).

La risposta è:

Ovviamente no, ma dipende più che dall’operatore in sè dal tipo di offerta che ti è stata proposta.

Dove sta quindi la vera differenza tra la fibra di un opertore A e quella di un operatore B?

Nella BMG, la banda minima garantita che ti viene offerta!

E in minor parte il fornitore del servizio se non si parla di Telecom, Fastweb, Vodafone BT e pochi altri.. Ma questo è un terreno che lasciamo in sospeso.

Ti avevo infatti anticipato che la fibra FTTC ha caratteristiche simili alle normali adsl, non fa quindi eccezione il discorso della banda minima garantita.

Non sai cosa sia la BMG? Te lo spiego in 10 secondi anche se dovresti informarti in maniera più approfondita sull’argomento:

la BMG è la banda minima che da contratto ogni operatore ti garantisce sui contratti di fornitura e che va a influenzare pesantemente la qualità e la stabilità di ogni connessione.

99 su 100 il costo delle connettività cresce quanto più è alta la banda minima garantita.

Al gestore infatti non cambia niente, o quasi, darti una adsl 7 mega, 20 mega o una fibra 30/50 mega. Quello che fa salire il prezzo è il minimo garantito che ti riservano in centrale!

A questo punto ti starai chiedendo quale sia la BMG adatta alle tue esigenze..

Dipende da come hai intenzione di utilizzare la tua connessione e da quanti apparecchi vorrai connetterci sopra:

Devi scambiare mail e cazzeggiare su Facebook connettendo sopra dai 5 ai 7 apparecchi(PC, smartphone in wifi e altro)? Tranquillo, le offerte basi fanno per te.

Certo è che:

Più sali con le pretese più ti consiglio di iniziare a mettere in conto di tirar fuori il grano dal portafoglio.

Giusto per darti un’idea, se avessi intenzione di prendere una fibra professionale Telecom, evitando la loro offerta base ti ci vorranno, come minimo, 160 euro al mese (router fibra escluso). Con Vodafone poco meno..

Lascia che ti dica una cosa però..:

Esistono molte alternative sul mercato, alternative che ti permettono di spendere molto meno e, anche se sembrerà strano, di avere di più!

Scommetto che ti piacerebbe avere maggiori informazioni su cosa scegliere..

C’è un problema però, qua tocca a TE.

Per aiutarti infatti dovrai superare la diffidenza nei miei confronti e contattarmi privatamente!

Trovi i miei contatti QUA.

Oh tranquillo non mordo!! 🙂

Se poi vuoi rimanere sintonizzato con questo blog inserisci la tua mail nel form che trovi subito sotto.

Come sempre buon lavoro!!

Alessio Sgherri

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0
Connecting
Please wait...
Dubbi, Domande? Leggi qua sotto!

Al momento non sono online, mandami comunque il messaggio, lo riceverò per e-mail e ti risponderò appena posso! :-)

Il tuo nome
* La tua E-mail
* Il tuo messaggio
Ciao!

Sono Alessio Sgherri, l'autore di questo blog. Nel caso tu abbia bisogno sono a tua disposizione! Chiedi pure :-)

Il tuo Nome
* La tua E-mail
* La tua richiesta
Sono Online, chiedi pure!
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?